gototopgototop
  1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

LOMBARDIA E VENETO PER L’AUTONOMIA FISCALE, IL SUD PER L’AUTONOMIA ("COMPRASUD") NEI SUPERMERCATI

PDF Stampa E-mail

 

LOMBARDIA E VENETO PER L’AUTONOMIA FISCALE, IL SUD PER L’AUTONOMIA NEI SUPERMERCATI (COMPRASUD!). Lombardia e  veneto al voto per non dare più soldi al Sud? Il Sud nei supermercati per non dare più soldi al nord. COMPRASUD la risposta meridionale ai lombardo/veneti Il Movimento Neoborbonico distribuirà migliaia do volantini presso i maggiori centri commerciali della Campania e del Sud per suggerire l'acquisto di prodotti meridionali in occasione del voto per l'autonomia (e l'egoismo) fiscale del 22 ottobre in Lombardia e in Veneto.   
L'iniziativa, legata alla campagna “CompraSud” portata avanti fin dal 1993 dai Neoborbonici, è una risposta simbolica (ma anche concreta) all'ennesima dimostrazione di una politica antimeridionale che dura ormai da 150 anni.
I referendum lombardo/veneti voluti dalla Lega Nord ma sostenuti, in sostanza, da quasi tutti i partiti nazionali, sono solo la continuazione di una politica che persegue uno sviluppo Nord-Centrico antico di 150 anni. Una linea politica che è al centro delle politiche di tutti i partiti nazionali con la complicità di classi dirigenti meridionali incapaci di risolvere le questioni meridionali e capaci solo di rappresentare se stesse e i loro interessi.
E mentre accademici e politici meridionali si battono addirittura per impedire un giorno della memoria per le vittime meridionali dell'unificazione italiana, nel resto dell'Italia, con il consenso di gran parte dei media delle accademie e dei partiti, richiamandosi alla propria storia (quella dei plebisciti del 1866 o addirittura quella medioevale-padana), i”referendari” preparano e otterranno altri danni contro il Sud.

Di seguito il testo del volantino.

LOMBARDIA E VENETO domenica 2 ottobre voteranno per l’autonomia (e per l’egoismo)
fiscale con l’obiettivo di non dare più soldi al Sud.
IL SUD VUOLE PARI DIRITTI E LEGITTIME DIFESE
DEL SUO TERRITORIO E DELLA SUA ECONOMIA
Quando fai la spesa leggi le etichette dei prodotti e scegli prodotti del Sud!
“COMPRASUD”!
E’ la risposta del Sud a leghisti e autonomisti “padani”… Nessuna secessione ma a voi la libertà di scegliere a chi destinare i fondi pubblici, a noi quella di scegliere i nostri prodotti per difendere la nostra cultura, la nostra economia e il futuro dei nostri figli…

QUALCHE NOTIZIA IGNORATA DAI MEDIA NAZIONALI:
- Ogni 100 euro di spesa fatta dai cittadini residenti nelle regioni del Sud, oltre 70 euro vanno a finire nelle tasche di aziende con sede legale al Nord.
- Il sud riceve oltre 40 miliardi all'anno dal Centro/Nord ma ne spende oltre 60 in beni e servizi acquistati al Centro/Nord.
- In circa 50 anni lo Stato ha speso al Nord il quadruplo di quanto ha speso al Sud (nel 2016 al Sud 13 miliardi, al Nord 60).
- Prima dell'unità d'Italia la situazione era del tutto diversa e tutta a vantaggio del Sud: dall’unità d’Italia in poi, da oltre 150 anni, il Sud e i suoi giovani hanno, invece, circa la metà del pil, dei redditi, del lavoro, dei servizi, dei diritti e delle speranze di quelli del resto dell'Italia e dell’Europa!
NON ESISTONO QUESTIONI SETTENTRIONALI MA SOLO QUESTIONI MERIDIONALI CHE CLASSI DIRIGENTI (ITALIANE E MERIDIONALI) NON HANNO SAPUTO E VOLUTO RISOLVERE!   Memoria, Orgoglio e Riscatto per il Sud!
Movimento Neoborbonico    
Neoborbonici.it

Menù Principale