gototopgototop
  1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

Rassegna Stampa

PDF Stampa E-mail

Il Movimento Neoborbonico è un movimento culturale che, scrivono i promotori, .

tratto da: Corriere del Mezzogiorno

17 Gennaio 2010


 

Si riparte dalle radici. Dopo 150 anni dalla fine del Regno delle due Sicilie, si è riunito ieri mattina, il “Parlamento delle Due Sicilie”, presso l’Antisala dei Borboni del Maschio Angioino per discutere sui problemi che interessano il mezzogiorno d’Italia e per avanzare proposte produttive a riguardo. L’evento ha visto riunirsi 100 meridionali provenienti dalle antiche province duo-siciliane e dagli antichi Sedili Napoletani.

tratto da: Il Roma

17 Gennaio 2010


 

Il “Parlamento del Sud” nasce come un’iniziativa civico-culturale resasi necessaria con l’attuale dibattito sul Mezzogiorno e sui suoi numerosi problemi tuttora irrisolti. Il tentativo è stato quello di coinvolgere larghe fasce dei Popoli dell’antico Regno delle Due Sicilie, sempre più delusi e lontani dai temi legati al territorio meridionale. A prendervi parte anche imprenditori, professionisti, artigiani, artisti e numerosi giovani uniti dal profondo affetto per la loro terra e con l’obbiettivo di formare nuove classi dirigenti, distribuiti in commissioni di lavoro o “ministri”.

tratto da: Cronache di Napoli

17 Gennaio 2010

 

 

Un’operazione folkloristica? “Il folklore ci serve per richiamare l’attenzione ma ce ne sarà poco nell’attività dell’assemblea”, dice De Crescenzo. “Vogliamo formare una nuova classe dirigente del sud, tecnici motivati e competenti che ne rappresentino interessi e volontà. E dignità, Perché questa parte del Paese non sia più gregaria”. Nelle intenzioni, il Parlamento esprimerà un governo con i ministri borbonici (Economia, Interno, Polizia, Esteri) più altri tre: Beni culturali, Comunicazione, Pari Opportunità Nord-Sud.

tratto da: Libero

09 Dicembre 2009


 

Il governo-ombra del Sud? >

tratto da: Oggi

 

 

Siamo la lobby borbonica del Sud: il 16 Gennaio 2010, 150 anni dopo la guerra che portò alla scomparsa del regno delle Due Sicilie, tornerà a riunirsi dell’Antisala dei Baroni del Maschio Angioino, a Napoli, il “risorto” Parlamento delle Due Sicilie, in rappresentanza delle quattordici province borboniche r dei “sedili del popolo”, municipi di quartiere della ex Capitale. Lo rivela Gennaro De Crescenzo, presidente del Movimento neoborbonico.

tratto da: Il Denaro

09 Dicembre 2009

 

ANSA NAZIONALE: "Un governo-luce per il Sud" 

IL MATTINO: “Napoli ritorna capitale per un giorno”

REPUBBLICA: "Il Parlamento borbonico"

SICILIA INFORMAZIONI: "Il primo Parlamento del Sud"

 

Il Nuovo Sud

Neoborbonici